NI.ART.GALLERY : LA BATTAGLIA DI NICOLETTA ATTRAVERSO L’ARTE

Se apriamo la pagina Instagram di Nicoletta vediamo una ragazza giovane, bella, in buona salute, felice.
Purtroppo le persone si fermano spesso all’apparenza e quindi potremmo dire che Nicoletta sia una persona da invidiare …
Ma siamo sicuri?
Ho avuto il piacere di conoscerla grazie a DFB Magazine e questa è la sua storia.

Nicoletta ha 30 anni e un anno fa la sua vita è cambiata: diagnosi di un tumore al seno metastatico e non operabile.
Da quel giorno è iniziato il suo percorso di cura presso lo IEO, un percorso che porta avanti ancora oggi e che ha fatto riscoprire in lei una dote nascosta, quella dell’arte.
Nicoletta è quella che vediamo su Instagram, sempre sorridente.
Durante il nostro incontro non ha smesso mai di sorridere e io non sapevo se piangere o trattenere le lacrime, non sapevo come reagire sentendo le parole del racconto della sua vita.

Sono forti le parole di Nicoletta, ma precise : “Fate prevenzione”
Esistono le visite, gli screening. Ecco, bisogna farli, anche senza sintomi, anche se si pensa di godere di ottima salute.

Per raccontare la sua storia e condividere la sua esperienza, Nicoletta ha creato NI.ART.GALLERY
Attraverso la pittura vuole trasmettere quell’energia di cui tutti abbiamo bisogno.

“Mi chiamo Nicoletta, ho 30 anni, un cancro al seno e, oggi come ieri, sono convinta che non ci sia cosa più bella che vivere a colori.”

@nicolettasaracco
@niartgallery

www.fondazioneieoccm.it

HALLOWEEN: BISCOTTI ALLA ZUCCA

Questi biscotti con la zucca sono molto semplici e veloci da preparare, un modo diverso per utilizzare questo ortaggio autunnale ricco di proprietà benefiche per i nostri cani.

In questa ricetta ho utilizzato anche i semi della zucca che contengono elevati livelli di acidi grassi Omega 3 utilissimi per la salute della pelle e del pelo.

In definitiva è un  biscotto facile facile, ma ricco di gusto e di benefici che non durerà molto nel barattolo.

INGREDIENTI PER 2 TEGLIE DI BISCOTTI 

  • 300 gr farina integrale
  • 150 gr di polpa di zucca cotta
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di olio di girasole
  • scorza grattugiata di limone bio
  • 1 cucchiaio di miele

PROCEDIMENTO: 

prendete una fettina di zucca e mettetela a cuocere in un tegame con mezzo bicchiere di acqua insieme alla buccia semi e filamenti, della zucca non si spreca niente. Quando è morbida frullate tutto insieme fino a formare una purea, di questa ne vanno pesati 150 gr che utilizzeremo per la ricetta. 

Se vi avanza potete tranquillamente surgelare e riutilizzare in seguito oppure raddoppiare la dose per realizzare altri biscotti.

Nel frattempo accendete il forno a 180° per trovarlo pronto al momento di infornare. In una ciotola unite tutti gli ingredienti impastando per formare una pasta frolla alla zucca.

Stendete su un piano infarinato nello spessore di circa mezzo centimetro e ritagliate nella forma voluta, subito in teglia ricoperta di carta da forno, i biscotti alla zucca sono pronti per essere infornati.

Vanno cotti per circa 25 minuti.

Sfornate e lasciate raffreddare completamente su un vassoio prima di conservare in un barattolo, dove si manterranno per circa 1 mese.

BISCOTTI DI HALLOWEEN

In occasione di Halloween potete preparare questi biscottini alla zucca insieme ai bambini  lasciando loro la libertà di decorarli a piacere con una glassa bianca o colorata. 

Utilizzando delle formine adatte possiamo realizzare biscotti semplici ma di grande effetto, adoperando ingredienti di facile reperibilità o che abbiamo in casa

Ingredienti per la glassa: 

  • 2 cucchiai di yogurt bianco
  • 1 cucchiaino di fecola di patate

in una ciotolina unisci gli ingredienti e mescola bene finchè la fecola non è tutta amalgamata. Distribuisci sui tuoi dolci di zucca e rimetti nel forno caldo per 1 minuto per fermare la glassa.

Grazie a @Cheffadog per la gustosissima ricetta
Visit www.ricettedacani.it

POLDO DOG COUTURE & DSQUARED2

Quest’anno la Fashion Week è iniziata con un evento dedicato ai nostri amici a 4 zampe.
Il 22 Settembre presso @RawMilano è stata presentata la Capsule di @Poldodogcouture in collaborazione con @Dsquared2.
Un evento dedicato non sono alla moda a 4 zampe, ma anche all’adozione.
Infatti Riccardo Gardoni (co-founder di Poldo Dog Couture) e Maria Bombonato (fondatrice di Argentovivo Academy) hanno dato vita a #POLDORESCUE , un’associazione che si dedica al recupero di cani abbandonati e al loro inserimento nella nuova famiglia.
Per tutte le info potete scrivere a Poldorescue@poldodogcouture.com

All’evento lancio della collezione hanno partecipato diversi personaggi e influencer, tra cui Valentina Ferragni, Anna dello Russo, Paolo Stella, Giulia de Lellis.
Le foto della campagna sono state scattate da Giampaolo Sgura.

Ecco alcune foto dell’evento

Foto di Alice Turazza @aliceturazza

www.poldodogcouture.com
www.dsquared2.com

PROGETTO ART4SAVE

Art4save è un progetto di beneficenza  promosso dall’associazione bresciana Le Muse di Rezzato per la salvaguardia di cani e gatti senza dimora e che coniuga arte e solidarietà in una raccolta fondi destinata alla realizzazione di un impianto elettrico che alimenti la struttura stessa onde evitarne la chiusura.

Con Art4save, Le Muse intende implementare l’impegno ad oggi già intrapreso con il programma “illumina le Muse” anche esso mosso dal medesimo obiettivo affinché l’associazione possa continuare ad operare sul territorio garantendo il giusto sostentamento ed assistenza a cani e gatti abbandonati ma anche supportare le fattorie didattiche limitrofe e i propri animali.

In cosa consiste Art4save e in cosa differisce rispetto alle tradizionali formule di raccolta fondi? In primis, art4save è gestito unicamente tramite canali social (Instagram e Facebook) e soprattutto è mosso da una filosofia di fondo che è quella di “restituire qualcosa”, in questo caso un’opera d’arte personalizzata, come forma di gratitudine e riconoscenza verso chi effettua una donazione.


Prendere parte al progetto Art4save è estremamente semplice: chiunque, a fronte di una donazione minima di 9 euro, può inviare tramite email la foto del proprio animale (cane, gatto, cavallo, coniglio, gallina, iguana ecc… ) e riceverne una inedita elaborazione in chiave artistica sotto forma di file ad alta risoluzione, così che il donatore possa avere la libertà di poter scegliere su che supporto far stampare la propria opera; su tela, t-shirt, cover del cellulare, tazza o semplicemente se usare l’immagine come screen del proprio laptop o telefonino.

L’intero importo della donazione è devoluto al 100% in beneficenza tramite bonifico direttamente sui conti dell’Associazione in modo da garantire la massima trasparenza, ed ogni ritratto viene quindi realizzato in forma assolutamente gratuita dal designer Ivano Tella, da sempre molto sensibile alle tematiche animali, nonché accanito sostenitore de Le Muse.

Infine è proprio dall’intuito di questo designer e dalla tenacia di una delle volontarie storiche dell’associazione, Daniela Maddi, che il 17 maggio 2020 prende vita questa iniziativa in un momento storico particolarmente sfavorevole per il volontariato; quello del lockdown imposto dalla Pandemia di Covid19.

CONTATTARE @ART4SAVE su Instagram

WE.COLLAGEN : IL COLLAGENE PER CANI

COMUNICATO STAMPA

Il Progetto, sviluppato da un’azienda europea già da anni impegnata nel campo degli integratori per il mondo umano, mira a migliorare la generale qualità di vita dei nostri amici a quattro zampe.
Per anni i benefici del collagene sono stati esclusiva prerogativa di noi esseri umani, intenti a beneficiare dell’assorbimento di questa proteina fondamentale per il funzionamento del nostro organismo.

Ma se la nostra continua ricerca di una vita migliore, si potesse estendere anche a quella dei nostri amici pelosi?
È da qui che, qualche anno fa, una giovane start-up decide di partire per sviluppare il primo integratore liquido a base di collagene  per il mondo animale.
Il collagene per cani We. è un’innovazione all’interno di un mondo, quello del pet, in costante evoluzione. 

Dal packaging, studiato per richiamare le caratteristiche totalmente naturali del prodotto, al suo stato liquido, brevettato per essere di facile e rapido assorbimento da parte dell’animale.

L’integratore a base di collagene We. copre una vasta gamma di esigenze: che si voglia mantenere in forza le articolazioni del cane, migliorare il generale aspetto del su pelo, rinformare le gengive o semplicemente aiutarlo a rimanere in forma ed attivo per molti anni a venire, questo è il prodotto giusto per ogni situazione.

Il prodotto, che non ha bisogno di prescrizione medica, è stato già testato da vari curiosi negli scorsi mesi ed i risultati sono promettenti.

Che sia quindi per puro scopo estetico, o che si voglia proteggere articolazioni e prevenire comuni problemi di artrosi e artriti frequenti nei cani, il collagene We. è stato sviluppato per condividere sempre più momenti insieme al nostro migliore amico.

Fra pochi giorni il lancio sul mercato italiano ed europeo tramite lo shop online e per i followers, alcune sorprese sono già state svelate nel corso dell’estate.

Potete visitare dunque il loro sito internet: https://wedogcollagen.com/?lang=it e seguirli sulle pagine Faceboo, Instagram e Tik Tok.

POGGIO NARNARA

Chiara è una giovane imprenditrice italiana che nel 2013 corona il suo fantastico sogno: dare vita all’azienda agricola Poggio Narnara.
Poggio Narnara nasce sui tufi antichi del comune di Farnese, un borgo tipicamente medievale che sorge ad ovest del lago di Bolsena, ai confini con la Toscana.
Nell”azienda agricola si coltivano diverse varietà tradizionali, tra cui l’Olio Extravergine d’Oliva.
La Raccolta delle olive avviene a mano, con l’aiuto di abbacchiato elettrici.
Nel 2015, invece, Chiara dà vita ad una linea di cosmesi naturale, utilizzando sia l’olio d’oliva, sia il latte d’asina.

I vostri cani come a casa

La struttura di Poggio Narnara, ovviamente DOG FRIENDLY, mette a disposizione due camere da letto matrimoniale con bagno privato e ingresso autonomo.
Gli ospiti posso usufruire sia della piscina, alla quale possono accedere anche i loro quattro zampe, sia degli ampi spazi esterni.

ARGENTOVIVO E DFB MAGAZINE vogliono farvi conoscere le strutture #dogfriendly situate nel nostro bellissimo Paese: l’Italia.
Attraverso il nostro tour scoprirete magnifici posti in cui poter trascorrere spensierate vacanze insieme ai vostri quadrupedi.

-Consigli del team-

RISTORANTI

  • La Piazzetta del sole (Farnese)
  • Ristorante la Filanda (Manciano)
  • Trattoria da Salvatore (Ischia di Castro)
  • Agristoro Fratelli Pira (Ischia di Castro)

GITE

Oltre al trekking e alle lunghe passeggiate con il vostro quattro zampe vi mettiamo un elenco di posti che potete visitare

  • Visita ai borghi medievali di Pitigliano , Sovana e Sorano
  • Terme di Saturnia
  • Terme di Vulci
  • Visita al parco naturale di Vulci con sosta al lago del Pellicano
  • Lago di Bolsena

PARTNER COMMERCIALI

@POLDODOGCOUTURE

@GENUINAPET

@2.8DESIGNFORDOGS

CONTATTI INFO E PRENOTAZIONI

POGGIO NARNARA
Loc.Narnaia 01010, Farnese
347 081 34 56 info@poggionarnara.com

www.poggionarnara.com

Guinzagli e collari firmati POLDO DOG COUTURE
Genuina Pet Natural Food
Zainetto Berenice e Tappetino Herbs firmato 2.8 Design for Dogs
2.8 Design for Dogs
Zainetto Berenice e Asciugamano Sally firmato 2.8 Design for Dogs

LA STORIA DI CARLOTTA E DEI COCKER SALVATI E ADOTTATI

KILA

La prima proprietaria, che le aveva dato il nome di BRICIOLA, l’aveva comprata da una cucciolata casalinga dove il cane non era ancora stato svezzato dalla madre.
Purtroppo in quel periodo andava ancora di moda far tagliare la coda ai cocker.
La sua vecchia proprietaria decise quindi di portarla a fargliela tagliare.
Dopo l’operazione tornò a prenderla in scooter; il cane era ancora sotto anestesia, e la sua vecchia proprietaria decise di porre la cagnolina dentro alla sua borsetta, tenendola in mezzo alle gambe sullo scooter.
Nel tragitto del ritorno verso casa, la cagnolina iniziò a svegliarsi dall’anestesia. Nel svegliarsi, muovendosi all’interno della borsa posizionata tra le gambe della ragazza, la ragazza prese paura ( si era dimenticata della presenza del cane ) e sbandò con lo scooter in tangenziale, cadendo.
La ragazza fortunatamente non si fece molto male, nonostante fu portata via in ambulanza, mentre la cagnolina nell’impatto, sbalzò al dilà del guardrail.
La fortuna, o il destino è stato che mio papà vise tutto l’incidente e si fermò a soccorrerle.
Chiamo immediatamente l’ambulanza per la ragazza e una volta arrivata, corse dal veterinario con questo fagottino di solo 1 mese e mezzo quasi in fin di vita. La cagnolina fortunatamente, dopo attente cure e sorveglianza costante, si riprese. Ma nel mentre la ragazza non volle più saperne, accusando il cane del suo incidente.Mio padre decise quindi di farsi intestare il cane, facendo il passaggio di proprietà e adottarla!
Kila è presente nella nostra famiglia da ormai 15 anni.


ETTORE

Ettore ( inizialmente nominato Will ) è stato trovato gettato all’interno di un cassonetto in provincia di Torino, insieme ad un altra cucciola.Delle volontarie sono state contattate da una signora, che segnalò i cuccioli. Al recupero dei due poveri cagnolini, la situazione era critica. I cani erano completamente ricoperti da parassiti, che gli stavano mangiando vivi!
Ettore tra i due era quello preso peggio, aveva un intera zampa mangiata ( carne viva fino all’osso ) e le orecchie ricoperte.
Furono soccorsi immediatamente e portati in una clinica veterinaria. Ettore, che non aveva neanche 2 mesi, fu subito messo sotto osservazione, con flebo su flebo per tenerlo in vita. Dopo 2 mesi di terapie, finalmente si riprese. Nel mentre, visto che anche io ( nel mio piccolo ) cerco di dare una mano, avevo visto il suo post. Non so per quale motivo, lo evitai e non lo ripostai nella mia pagina ( cosa che invece faccio spesso ). 
A me era morto da poco un micio di 19 anni ( anche lui adottato e salvato da un altra triste storia ) e anche kila ( già presente in famiglia da 10 anni ) sentiva molto la mancanza perchè anche lei era molto legata. Finchè accadde che una mia cara amica, sapendo il mio amore per i cocker, mi girò il post di Ettore.
Pensai che allora fosse destino!Compilai la domanda di adozione, a insaputa dai miei ecc.. tanto nell’annuncio scrivevano che cercavano adozione in zona Torino, quindi le speranze erano quasi nulle per me ( io sono di Padova ), vista le tante richieste che stava ricevendo.Non ricevetti risposta per quasi 1 mese, ormai avevo perso le speranze e quasi mi ero “dimenticata”. Finchè ricevetti quella risposta tanto attesa, dove mi scrivevano “Ciao, ti avremo scelta come mamma per Will.. saresti ancora interessata?” non aspettai 2 volte e il weekend stesso andai a prendermelo a Torino.Non si sa cosa sia successo ad Ettore, da dove venga o il perchè sia stato abbandonato ( anche se presumo sia stato qualche “traffico di cani” provenienti da chissà dove, che o sono stati scoperti e si sono liberati dei cani oppure semplicemente hanno visto i cani in cattive condizioni quindi non più vendibili, se ne sono sbarazzati… davvero non so! sta di fatto che Ettore, ha ancora il terrore dei cassonetti )Ettore fa parte della nostra famiglia da ormai 5 anni.


MIA


MARLIS, soprannominata MIA.
Ha subito 3 abbandoni e di conseguenza 2 canili diversi. La sua storia è “travagliata”.
Ci è stato raccontato che Marlis fu regalata ad un signore anziano, in Puglia ( a Lecce ) come cagnolina da compagnia.
Questo signore deve essersi ammalato gravemente e ricoverato in ospedale, dove da li non è più tornato. Nel mentre, Marlis fu data ad un amico del signore, perchè i figli non la volevano tenere, ma questo “amico” dopo un pò decise di portarla in canile, perchè nemmeno lui la voleva.Dalla Puglia ricevette una richiesta di adozione al nord italia, precisamente a Torino. Marlis tramite staffette varie, arrivò nel nord italia, dove fu accolta in preaffido, da questo signore. Che esattamente dopo 3 giorni, la riportò in canile perchè Marlis era aggressiva e non gestibile.Quindi fu messa in canile in provincia di Torino.I miei genitori, visto che io ero andata a vivere fuori casa portandomi via Ettore, erano in cerca di un cane che facesse compagnia alla Kila e a loro.Videro l’annuncio di Marlis e tristi per la sua storia, decisero di adottarla loro.Siamo andati a prenderla insieme, a settembre dell’anno scorso. Mi sembra ieri quando la vidi per la prima volta, nei suoi occhi si leggeva il terrore di tutto quello che aveva passato, ma la sua voglia di una nuova famiglia era forte… tanto che i miei si innamorarono subito.Portata a casa, i primi giorni era buonissima. Perfetta al guinzaglio, educata, non sporcava in casa ecc ecc… dopo iniziò a manifestare il suo “problema” comportamentale.Iniziò ad avere dei forti attacchi di aggressività nei confronti delle persone. Non si sa a causa di cosa erano dovuti.”marchiò” tutta la famiglia, tanto da riuscire a mandare mio papà in pronto soccorso.Mio padre dopo quell’episodio non la voleva più, perchè aveva paura per la salute dell’altro cane ecc..La fine di Marlis, di riportarla in canile, non avrebbe avuto un lieto fine.
Decisi quindi di prenderla con me e lavorarci. Non è stato per niente semplice, anche ora non lo è, ma da quella che era a quella che piano piano sta diventando grazie al percorso che sto facendo insieme a lei… è completamente un altro cane!
A settembre Marlis ( detta Mia ) sarà 1 anno che vive insieme a noi.. una famiglia di matti come lei, che per il bene degli animali farebbe qualsiasi cosa.

Queste le parole di Carlotta Miazzo che ha voluto condividere con voi la sua storia.
Instagram @cockiet


BABA BEACH: DOG BEACH ALASSIO

BABA BEACH : UNA SPLENDIDA SPIAGGIA ATTREZZATA PER I NOSTRI AMICI A 4 ZAMPE!

Il Baba Beach di Alassio si trova a c. 220 KM di distanza da milano e a 51 Km dal confine con la Francia.
Il Baba Beach è sicuramente un ottimo esempio di come si possa valorizzare un mare azzurro, un panorama incantevole con un ottimo e ricercato servizio sia per umani che per i cani. 
Il Baba Beach è un piccolo angolo di paradiso e tranquillità (soprattutto durante la settimana) per tutti i padroni di cani che ricercano un beach club ottimamente attrezzato dove potersi tuffare in un mare pulito con i propri cani senza dover rinunciare ad buon ristorante e ad un servizio attento dal check-in fino all’aperitivo.

Baba Beach nasce da un’intuizione di Andrea della Valle, ex banchiere che, assieme alla compagna Fabrizia con un passato da industrial designer, ha costruito uno stabilimento molto curato dove nulla è lasciato al caso ed è disegnato attraverso un layout a sezioni separate, ma comunicanti.

A sinistra guardando l’isola di Gallinara trovate la zona interamente dedicata ai cani che a sua volta è organizzata su 3 livelli, di cui il primo posizionato direttamente in spiaggia, a due passi dal bagnasciuga, mentre le restanti aree dog-friendly vi ospiteranno su 2 terrazze in legno di castagno.  

In tutti i livelli oltre ai lettini e agli ombrelloni per i padroni si possono trovare dei comodi cuscinoni (fatboy) per i nostri amici a 4 zampe e ad ogni postazione sono sempre disponibili delle ciotole di acqua per dissetarli. Le terrazze sono ben ombreggiate da pini marittimi e dispongono anche di un sistema di nebulizzazione automatico di acqua che viene direttamente veicolato sia sui lettini che sui cani in modo da tenerli sempre idratati e freschi.

Il mare è facilmente raggiungibile da entrambe le terrazze in meno di un minuto. La spiaggia del Baba Beach è sufficientemente grande per poter far nuotare in libertà i cani e per poter giocare anche con loro.
Non appena finirete il vostro bagno a 6 zampe, il Baba offre 2 docce attrezzate/dedicate ai cani dove li potete lavare dall’acqua salata e per chi ne volesse fare uso sono disponibili gratuitamente degli shampoo per il manto dei cani a pelo lungo e/o per quelle razze con problemi di lacrimazione.


Al momento del check-in the troverete Peggy il Golden Retriever di Fabrizia che ha il delicatissimo compito di Petcierge dove affianca un altro Andrea (Manager del Baba) ed il suo giovanissimo ma ben preparato staff (se be ricordo  lavorano ad ogni turno 25 ragazze/i) che Vi accoglieranno con un amenity kit della Monge in cui troverete snack, le mai poche bustine per gli ex-alimenti, ed un mini shampoo etc.) e vi accompagneranno prima alle postazioni pet-friendly e poi vi accudiranno durante il resto della vostra permanenza.

Come regolamento il Baba Beach segue le prescrizioni di legge ed è bene ricordare anche ai padroni più sbadati che quando si viaggia o si frequentano luoghi pubblici, bisogna sempre avere a portata di mano il libretto sanitario con le vaccinazioni aggiornate!!! Come forma di autoregolamento il Baba Beach si affida al buon senso e all’educazione dei padroni anche perché non vi sono limitazioni di taglia per gli avventori a 4 zampe ed è quindi consigliabile tenere sempre al guinzaglio i ns. pelosi cercando di evitare quanto mai epiche azzuffate canine o scontri a muso duro; piuttosto è utile ricordare che il numero massimo per postazione è di 8 zampe ogni 2 lettini (ogni postazione dista c. 5,0 mt dall’altra anche per rispettare le norme di distanziamento COVID-19)!!! 

Potrete tranquillamente prenotare sia la postazione che il parcheggio direttamente dal sito http://www.bababeachalassio.com/
Le prenotazioni se non pre-pagate saranno garantite fino alle 11.00 della mattina stessa, e sebbene siano disponibili 45 postazioni dedicate ai cani, Duna & Kima consigliano sempre di organizzarsi per tempo… soprattutto nel weekend dove il beach club si riempie velocemente, e poi prenotando online avrete anche uno sconto sulla tariffa ufficiale!!! 

Incluso nel prezzo, durante la giornata sono offerte delle refreshing towels quasi come se vi trovaste a bordo della Emirates e vs. le 16.30 anche dell’anguria per rifrescare gli ospiti a 2 zampe e perché no anche da condividere con quelli a 4 zampe … 

Il ristorante sulla spiaggia ha 100 coperti con tavoli in legno sbiancato sopra dei pavimenti a listoni ed offre piatti veloci e gustosi, ma è sempre bene prenotare al momento del check-in … per non dover aspettare troppo al caldo con i vs. cani… nell’attesa del tavolo Vi consigliamo anche di provare i cocktail del Baba Bar, magistralmente mixati da Luca!!!

Per chi si volesse trattenersi qualche giorno in più, potete anche prenotare il Baba Residence che è un hotel-apartment ubicato a 100 metri di distanza dal beach club. Il Baba residence è di proprietà e gestione dello stessa società.

Articolo di Arianna Braghieri (Instagram page @dunakima)

DCIM\100MEDIA\DJI_0514.JPG

PORTA SACCHETTI FIRMATO SWITCH DOG

Quante volte ci siamo trovate sprovvisti di sacchetti per raccogliere i bisogni del nostro cane e sentiti in imbarazzo giudicati dai passanti?
In realtà pensavamo di aver messo tutto in borsa, ma si sa, ogni volta che serve qualcosa non si trova mai nulla!
Per non incombere in questi impicci, allora ,molti di noi si sono recati presso il primo Pet Shop per acquistare un grazioso porta sacchetti a forma di osso, il classico in plastica , rumoroso e un po’ ingombrante.

Laura, titolare dell’azienda SWITCH DOG , stanca di utilizzare questo oggetto in plastica durante le  passeggiate con il suo quattro zampe , ha deciso anni fa di creare un prodotto che non solo fosse utile ,ma anche fashion.
Questo oggetto è, infatti, il primo prodotto a cui ha lavorato.

Nel rispetto sempre per gli animali, ha studiato un prodotto di qualità e design che diventasse anche un accessorio non solo per il cane, ma anche per l’umano.

I porta sacchetti di Switch Dog sono unici nel loro stile, studiati con materiali artigianali nel rispetto degli animali e dell’ambiente.
Sono disponibili in vari modelli e colori e sono venduti con una ricarica di 20 sacchetti biodegradabili.

Potete trovare i porta sacchetti in Vinilpelle di qualsiasi forma e colore (Anche nella versione Animalier) :

-osso

-stella

-bag

-cuore (Anche nella versione Neoprene)

-con il muso del cane (non sono disponibili tutte le razze)

L’ultimo prodotto creato dall’azienda Switch Dog è il porta sacchetti  Anni ’80 in tessuto di cotone con fantasia.

Nella fantasia trovate i musetti di alcune razze, tra cui : Bulldog inglese, Bulldog francese, Chihuahua, Bassotti , Westie , Barboncini, Levrieri e tante altre!

Io direi che dopo aver scritto questo articolo, non voglio più vedere in giro porta sacchetti in plastica, non solo per essere alla moda, ma anche per salvaguardare l’ambiente!

Qui il link per accedere direttamente allo shop online!

https://www.switchdog.it/it/shop-online/porta-sacchetti-per-cani.html

Sbizzarritevi!

DOG HEROES : LA STAFFETTA DI BENEFICENZA

PETFOOD SOLIDALE: AL VIA LA STAFFETTA 

PER DONARE PAPPE FRESCHE AI CANILI IN DIFFICOLTA’. 

OBIETTIVO UNA PRIMA TONNELLATA DI CIBO ENTRO TRE MESI

Dog Heroes lancia l’iniziativa di solidarietà per sostenere i bisogni alimentari delle strutture selezionate: per ogni nuovo cliente la startup donerà 5kg di pappe.

Madrina del progetto la top model ecologista Chiara Scelsi che farà da prima ambassador per poi coinvolgere tanti altri personaggi noti che faranno da amplificatori del messaggio.

Milano, luglio 2020  Una prima tonnellata di pappe fresche donate ai canili più bisognosi, cucinate con materie prime di qualità, senza additivi chimici né conservanti, con tanta carne, verdure, cereali, vitamine e sali minerali. Questo l’audace obiettivo della “missione” che Dog Heroes, startup del cibo fresco per cani basato su piani alimentari personalizzati e consegnati a domicilio, si è data da qui a tre mesi, chiedendo aiuto e supporto a clienti e personaggi conosciuti del mondo imprenditoriale e dello spettacolodando vita a una vera propria staffetta solidale che mira a creare un sistema concreto e virtuoso di aiuti per i tanti cani in difficoltà nei canili italiani (quasi 100.000 secondo le stime LAV 2019).

Madrina di tutta l’iniziativa è Chiara Scelsimodella da sempre attenta agli animali e all’ambiente attiva in prima linea per aiutare associazioni ed enti benefici, che ha consegnato i primi 30kg di pappe al canile Pet Rescue italia di San Giuliano Milanese (Mi) e che fa da apripista per altri ambassador che, come lei, si sono prestati (a titolo gratuito) per fare da amplificatori dell’iniziativa con le loro community.

Il funzionamento del progetto è semplice. Basta andare sul sito dogheroes.it e inserire il codice Eroe5 al momento dell’acquisto del proprio piano personalizzato di pappe. A questo punto Dog Heroes donerà 5kg di pappa fresca (con cadenza bisettimanale) al canile scelto di volta in volta tra quelli più bisognosi.

“L’obiettivo è quello di riuscire a sostenere completamente i bisogni di cibo dell’intera struttura e sensibilizzare amanti dei cani e non al problema degli abbandoni, tematica che è stata ancor più sentita nel periodo della quarantena affronta oggi il momento di picco estivo – raccontano Pierluigi Consolandi, Marco Laganà e Gregoire Desforges, fondatori di Dog Heroes – La nostra ambizione è arrivare a donare almeno una tonnellata di pappe entro i primi tre mesi della staffetta per poi ampliare l’iniziativa coinvolgendo altre realtà che possano fornire anche ulteriori prodotti e servizi necessari al perfetto funzionamento dei canili”.

Ad affiancare Chiara Scelsi, si sono resi disponibili anche Lara Gilmore, fondatrice di Food For Soul, l’imprenditore Riccardo Pozzoli, tra i fondatori di Unicef Next Gen, e tanti altri che nelle prossime settimane riceveranno il “testimone” e si impegneranno per dare visibilità al progetto su tutti i loro canali social, per poi andare di persona, insieme a Dog Heroes, a consegnare le pappe ai canili.