KM 123 by Carrie The Westie

Eccoci amici westyferi con un meraviglio giallo delMaestro Andrea Camilleri. 
Non siamo a Vigata questa volta ma a Roma, esattamente al chilometro 123 dell’Aurelia quando in una notte tempestosa un auto esce di strada.
Un incidente? Così pare. 
È un giallo magnetico ed avvincente, impossibile staccarsi dalle pagine. Magistralmente l’autore riesce a scavare nei meandri dell’animo umano per indagare nel buio e nell’abisso che questi nasconde. 
L’infedeltà, l’amicizia che (forse) è solo apparente, i rapporti interpersonali falsi ed opportunisti: il testo offre notevoli spunti di riflessione in un finale affatto scontato.
Un libro che scorre veloce e brillante, un giallo che vi conquisterà. Poche descrizioni, piuttosto è una narrativa volutamente essenziale che si dipana tra racconti, sms, conversazioni ed articoli di giornale. 
L’ho letto tutto d’un fiato, senza pensare a Montalbano e a Vigata lasciandomi come sempre sorprendere dalla genialità del Maestro che come sempre riesce a stupire. 

BAU PASTICCINI di Cheffa Dog

Morbidi e gustosi questi BAU-PASTICCINI hanno tutto il sapore della frutta estiva e il loro succulento ripieno di ricotta fresca li rende nutrienti e sostanziosi. 

Questa ricetta molto semplice da realizzare è adatta sia ai cuccioli che ai cani anziani.

Se realizzati nelle formine a osso o a zampetta questi dolcetti avranno un aspetto delizioso e possono essere regalati o presentati ad un compleanno canino … stupiranno tutti !!!

INGREDIENTI 

  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di farina integrale
  • 2 cucchiai di farina 00
  • 1 cucchiaino di miele
  • 100 gr di polpa di  albicocche (o frutta a tua scelta)
  • 1 cucchiaio di latte di kefir o yogurt bianco
  • 1 cucchiaio di olio di girasole
  • scorza di limone bio
  • 2 cucchiai di acqua gassata  o 1 pizzico di lievito per dolci 

RIPIENO

1 piccola vaschetta di ricotta

ATTREZZATURA

 frusta per dolci

stampini in silicone o piccoli pirottini da forno

PREPARAZIONE

lavate e frullate le albicocche con tutta la buccia fino a fare una morbida purea.

In una ciotola rompete l’uovo e mescolate  con la frusta, aggiungete lentamente tutti gli ingredienti uno alla volta finchè non sono ben incorporati, senza fare grumi. 

Alla fine unite la scorza di limone grattugiata e  l’acqua gassata (o il lievito). 

Con il cucchiaio riempite gli stampini con il composto preparato e mettete nel forno  già caldo a 180° per circa 10 minuti  o finchè pungendo con uno stecchino non uscirà bello asciutto.

Togliete dallo stampo e lasciate freddare bene. Delicatamente tagliate a metà i pasticcini e mettete un ciuffetto di ricotta al centro prima di ricomporre il dolcetto. Si conservano in frigorifero per qualche giorno.

Con  queste dosi usciranno circa 15-18 piccoli dolcetti per deliziare i vostri cani.

SUGGERIMENTO PER UMANI

Se raddoppiate le dosi potete utilizzare questo morbido muffin anche per una sana merenda dei vostri bimbi, aggiungete  50 gr di zucchero di canna all’impasto per renderlo più dolce, oppure farcite a piacere con marmellata di pesche o albicocche per accentuare il sapore della frutta. 

RICETTA DI @CHEFFADOG

INTERVISTA A @SPARKY_MINIBULLTERRIER

Ringraziamo Silvio e Alessio,genitori umani di Sparky,per aver risposto alle nostre domande!

  • Partiamo dalla scelta del nome. Vi siete ispirati a qualcosa o a qualcuno?

“Amiamo il regista Tim Burton noto per il suo cinema dalle ambientazioni spesso fiabesche e gotiche, ed è proprio grazie al film Frankenweenie candidato nel 2012 all’Oscar come miglior film di animazione che abbiamo preso ispirazione nella scelta del nome Sparky,il nostro cagnolino.
É infatti un bull-terrier il protagonista del film del noto regista  che con i suoi modi da cane giocherellone, comprensivo e testardo , riscopriamo pienamente il nostro bullterrier.”

  • Quando  e come è nata l’idea di far diventare Sparky un dog influencer e com’è diventato un fenomeno indiscusso del web?

“Sparky è un cane nato sotto i riflettori.
Proviene da un piccolo allevamento, ma ha alle spalle un albero genealogico di tutto rispetto.
Sotto il consiglio degli allevatori, abbiamo deciso di fargli calcare i ring delle esposizioni canine e i risultati positivi non tardarono ad arrivare. Infatti dopo tante vittorie e poche sconfitte,riuscì a diventare prima una giovane promessa ENCI e dopo CAMPIONE ITALIANO.
In concomitanza con le esposizioni ,aprimmo per gioco un suo profilo instagram @sparky_minibullterrier e Facebook Sparky Minibull Terrier.
Subito notammo che Sparky amava essere fotografato ,forse il suo carattere, i suoi modi divertenti e il suo sguardo tenero iniziò a richiamare l’attenzione di tanti seguaci.
Questo ci spinse a pensare di realizzare dei post sempre più particolari e unici e i messaggi e i commenti aumentarono giorno dopo giorno.
Mentre il numero dei follower cresceva ,il noto quotidiano economico “Il sole 24 Ore” nel 2018 lo poneva tra i 10 Pet Influencer d’Italia.
Tutto ciò ha attirato anche l’attenzione di aziende sia per creare delle collaborazioni con i loro prodotti e aziende social media marketing interessate ai suoi video da distribuire in tutto il mondo, proclamandolo inaspettatamente fenomeno indiscusso del web.”


  • Siamo curiosi di sapere  com’è una vostra “Giornata Tipo”.

“Il mondo del web e dei social non ha alterato la normale routine di famiglia.
Le giornate di Sparky sono fatte di tranquillità, di lunghe passeggiate  e gite fuori porta, perché lui è un cane fortunato, ci segue in ogni spostamento.
Gli abbracci e le coccole sono documentate ogni giorno nelle storie della sua pagina Instagram e Facebook.
L’amore e l’affetto per questa piccola creatura è una costante, fatta di cure e di attenzioni per farlo  star bene e farlo sentire amato.”

  • Qualche consiglio per gli aspiranti dog influencer ?

 “Per dare dei consigli agli aspiranti dog influencer possiamo solo far riferimento alla nostra esperienza.
Infatti dopo aver fatto diventare Sparky un fenomeno dei social è avvenuto tutto in modo casuale, l’affetto di chi lo segue e poi le condivisioni hanno creato Sparky il cane famoso.”

LA STORIA DEL GIALLO by Carrie The Westie

Una vera e propria perla per gli appassionati della suspense come me, e non solo.
Il libro, bellissimo ed illustrato meravigliosamente ci immerge nella storia della letteratura gialla partendo dalla domanda ‘chi è stato il primo’? indagando quindi sulla nascita dei detective nella storia del poliziesco. 
Una seconda parte è dedicata al glossario, utile per capire come distinguere termini specifici come spy-story noir e pulp ed un’altra dedicata alle regole del giallo. .La sezione che ho adorato è quella specifica sui 50 detective che abbraccia e racconta vari personaggi della letteratura dall’800 ad oggi. Si spazia da Dylan Dog a Hercule Poirot, Sherlock Holmes, Rocco Schiavone, Perry Mason e Nero Wolf. Non poteva mancare Salvo Montalbano.
Tutti coloro insomma che mettono in moto le proprie celluline grigie per risolvere misteri apparentemente irrisolvibili. .Una vera chicca sia per gli appassionati/ossessionati per le detective story come me sia per chi vuole avvicinarsi al genere ed orientarsi meglio nel mondo del mistero.

DOG HEROES: PAPPA GRAIN FREE A DOMICILIO

Ideata da veterinari nutrizionisti con manzo, patate e piselli per venire incontro a un’esigenza troppo spesso ignorata e sottovalutata.

Milano, maggio 2020 – I veterinari avvisano: l’allergia ai cereali non colpisce solo gli umani, ma anche i cani. Ed è uno tra i disturbi più sottovalutati dai padroni che, spesso, fanno fatica a riconoscerne i sintomi, trascurando – di conseguenza – di adattare l’alimentazione del proprio animale al trattamento di questo disturbo alimentare.

Le cause del disturbo sono infatti da ricercare soprattutto nell’alimentazione del nostro amico a quattro zampe: “Queste allergie sono frequenti, anche per via delle alte percentuali di cereali presenti nel cibo industrialeMa non solo: spesso i padroni scelgono diete fai-da-te, e, anche quando si lasciano consigliare da un veterinario, tendono a modificare le diete prescritte introducendo alimenti che, ovviamente, creano problemi all’animale intollerante” – rivelano i veterinari esperti in nutrizione consulenti per la startup Dog Heroes – “Il disturbo può essere tenuto sotto controllo, ma il problema è la diagnosi: spesso i padroni non riescono a riconoscere i sintomi dell’allergia. Alla comparsa dei primi segnali dovuti al disturbo come prurito, lacrimazione o disturbi intestinali, spesso ci si concentra sulla fonte proteica di origine animale, come per esempio il pollo, il maiale, l’agnello o il salmone sostituendolo nelle ricette ma i problemi del cane non si risolvono, questo perché l’allergia è data dai cereali come grano, riso o mais.”

La soluzione? Una dieta grain-free, meglio se casalinga – spiegano ancora gli esperti – a condizione, però, che sia approvata da uno specialista, non improvvisata. Le pappe casalinghe, infatti, sono già un ottimo modo per migliorare la condizione dei cani nei confronti di allergie o intolleranze, perché gli ingredienti sono pochi e visibili e contengono proteine “human grade”, uguali a quelle destinate agli umani. 

I disturbi alimentari dei cani sono, d’altro canto, un’esigenza emergente di cani e padroni, a cui si sta adeguando l’industria del pet food e le sue startup. Dog Heroes, ad esempio, è un servizio di cibo fresco per cani basato su piani alimentari personalizzati ideati da veterinari nutrizionisti, nato con la missione di aiutare i padroni a dare un’alimentazione più sana al proprio cane. La startup ha da poco introdotto la pappa “Beef Bowl”, la sua prima ricetta completamente grain-free dedicata ai cani allergici ai cereali. Studiata dai veterinari nutrizionisti per apportare la giusta dose di nutrienti attraverso una fonte proteica di elevata qualità come la carne di bovino, la “Beef Bowl” è ricca di vitamine e sali minerali utili per il corretto funzionamento dell’organismo dei cani che soffrono di intolleranza ai cereali, ed è altamente digeribile grazie all’utilizzo della patata, adatta per soggetti con intolleranze verso i classici cereali.

“Nei primi mesi di attività tanti hanno apprezzato il nostro servizio di consegna a casa di pappa fresca personalizzato, ma ci siamo resi conto che soprattutto i padroni di razze come i barboncini, barboncini toy e nano, i maltesi, gli akita inu e i bulldog francesi ci chiedevano spesso ricettegrain-free. Si tratta delle razze geneticamente più predisposte a questo genere di allergia. – raccontano Pierluigi Consolandi, Marco Laganà e Gregoire Desforges, fondatori di Dog Heroes – La dieta casalinga è per questi casi un’alternativa importante, visto che quasi tutti gli alimenti secchi, come i croccantini, contengono cereali e spesso molti cani sono allergici senza nemmeno che il proprietario lo sappia.”

La nuova Beef Bowl, così come le altre tre ricette (Turkey Bowl, Pork Bowl e Fish Bowl) di Dog Heroes, è realizzata con ingredienti di qualità e senza additivi chimici né conservanti, per dare al proprio cane un’alimentazione che sia il risultato di processi di selezione delle materie prime e processi produttivi identici a quelli della produzione alimentare per l’uomo. Ogni ricetta è stata studiata da veterinari esperti in nutrizione clinica per essere completa e bilanciata secondo le linee guida FEDIAF (Federazione Europea dell’Industria degli Alimenti per animali da compagnia) e ha come principale apporto proteico la presenza di tanta carne (oltre il 50%).

Ordinare è semplice: basta andare sul sito www.dogheroes.it ed inserire i dati del proprio cane come razza, età, peso, abitudini e stile di vita. In questo modo i veterinari Dog Heroes elaborano un piano alimentare personalizzato sulle informazioni raccolte, che verrà consegnato a domicilio ogni due settimane, con porzioni giornaliere pronte per essere servite. 

Dog Heroes sta inoltre cercando di applicare il concetto della circular economy alla produzione delle pappe rendendole a basso impatto grazie all’ottimizzazione del surplus delle lavorazioni degli alimenti per uso umano, riducendo, così, le eccedenze alimentari, e il recupero di una parte degli imballi dopo le consegne, per dare una seconda vita ai materiali.  

LA GIUSTA DISTANZA by Carrie The Westie

“La felicità, quella dell’inizio, ti rende compiaciuto, ma ti toglie la fantasia. L’intimità ed il perdono ti donano il tempo di scoprire tutto quello che ti saresti perso”.
Un libro che ci parla di scelte e di relazioni, di come si cambia all’interno di una coppia ed all’interno di se stessi. Si sbaglia, si commettono errori incommensurabili e forse sono proprio quelli che, straordinariamente, fungono da collante per i legami.
Gli errori.
Ecco è un libro che parla dì errori.
È un romanzo coinvolgente che emoziona dall’inizio alla fine. Ci  racconta di Aurora e Luca, una relazione che viene sviscerata in tutte le sue antinomie, scardinata nel più piccolo dettaglio, che crolla, rinasce, appassiona, cura. Qual è la giusta distanza matematicamente perfettanon è dato saperlo ma che sia indispensabile trovare quella corretta per noi in ogni relazione è imprescindibile.
Questa è una storia che racconta di tante storie e di ogni sfumatura che compie l’essere umano per allontanarsi e per avvicinarsi, e di chi pur tentando di allontanarsi si avvicina.
Ma soprattutto questa è la storia di chi, nonostante tutto, resta..

Processed with VSCO with m5 preset

MUGUE: UN ESPERTO NELLA CURA DEI 4 ZAMPE

Da bravi genitori umani, è giusto ricambiare tutto l’affetto che i nostri quattro zampe ci danno.
Come?
Dedicando loro il giusto tempo con coccole e carezze ma anche facendo attenzione all’igiene.
Per tenere pulito Fido e l’ambiente in cui vive, con Mugue, leader nella vendita di prodotti per la cura del cane, andate sul sicuro!

LA STORIA DI MUGUE

L’azienda è un’esperta nel settore data la grande esperienza alle spalle. Mugue apre infatti nel 1966 iniziando a vendere prodotti chimici per la pulizia della casa. Da allora l’attività non ha fatto altro che crescere ed ampliarsi arrivando a lavorare anche per il mondo animale. Mugue oggi va avanti grazie all’appoggio della Dottoressa Maria Angela Villanova e a Corinna e Giulio Musuruana. La forza dell’azienda è la continua ricerca scientifica volta a soddisfare i bisogni dei clienti sempre al passo con i tempi. Mugue infatti fa affidamento solo sulle migliori tecnologie: le più nuove ed avanzate. Da non dimenticare, è la produzione totalmente made in Italy.
Solo il meglio per i nostri amici a quattro zampe!

I PRODOTTI PER LA CURA DEL CANE E DELLA CASA DI MUGUE

I prodotti per la cura del cane di Mugue sono ordinati in diverse linee a seconda della loro funzione. La Linea Pelù è riservata alle spazzole adesive leva pelucchi. Profumate, igienizzanti, anti-acaro, togli nodi: la scelta è veramente ampia! Perfette per l’igiene dentale e per premiare i nostri cani sono invece le leccornie della Linea Dog Jelly. Gli ingredienti sono scelti in base alle loro priorità per un prodotto buono e sano. Quando non si può andare dal toelettatore, i diversi tipi di gomma spugna della Linea Spongina saranno sicuramente d’aiuto! E in caso di urina e cattivi odori in casa, Mugue consiglia la Linea PP.
La polvere assorbente e lo spray disabituante diventeranno sicuramente i migliori amici di ogni padroncino. Tutti gli articoli di Mugue sono atossici e non irritanti: non c’è alcun pericolo per i nostri quattro zampe.

Sulla pagina web di Mugue non troverete solo prodotti per la cura del cane ma anche articoli utili per mantenere la casa sempre in ottime condizioni!
La merce è acquistabile su Amazon e Arcaplanet: cosa state aspettando?

Articolo di Sara Carmeci

POIROT SUL NILO by Carrie The Westie

“Poirot sul Nilo”, insieme a ‘Non c’è più scampo” e “La domatrice” è uno dei tre titoli appartenenti alla trilogia esotica della regina del giallo.
Linnet e Jacqueline sono grande amiche, le migliori amiche. Si conoscono da anni ed hanno imparato ad accettare le particolarità l’una dell’altra. C’è uno sbilanciamento però: la prima è ricchissima e la seconda tutto l’opposto. Quando Jacqueline si fidanza con Simon mette da parte tutto il suo orgoglio e decide di chiedere aiuto proprio alla sua amica per assumerlo come amministratore. La sua amica fa molto di più: se ne innamora e lo sposa. Partono per la luna di miele, uno splendido viaggio su un battello per visitare l’Egitto però la coppia di neo sposi si trova ad affrontare una difficoltà. Jacqueline li segue. In ogni escursione, ogni tappa lei è proprio lì, davanti a loro per ricordare ad entrambi il tradimento subito..
Sullo stesso battello c’è il nostro Hercule Poirot in vacanza, il quale da subito viene contattato dalla coppia che dichiara di sentirsi in serio pericolo. Non c’è vendetta peggiore che quella vedere Jacqueline in ogni momento ed in ogni luogo per ricordare loro ciò che è capitato. E poi Linnet muore. Ma per una serie di eventi sembra proprio che sia impossibile che Jacqueline sia colpevole.
Ritengo che per l’intreccio e la risoluzione questo sia uno dei gialli più riusciti della Christie a mio parere. Ovviamente non c’è la solita villa vittoriana, non abbiamo Londra ed i suoi borghi limitrofi, ma vi assicuro che vi coinvolgerà dall’inizio alla fine. La storia d’amore vi sorprenderà.
Ma è tutto cosi lineare come vi sto raccontando? Ovviamente no, ma non posso rischiare di dire altro. 

OFFICINE COSMECEUTICHE: SALUTE E BENESSERE PER FIDO

Passare il tempo con il proprio cane coccolandolo e accarezzandolo è sicuramente uno dei passatempi preferiti di ogni padroncino. Ancora più bello è quando il manto è lucido e soffice: non si smetterebbe mai di passarci sopra la mano! Come arrivare a questo risultato? Senza dubbio con i prodotti igienizzanti per cani di Officine Cosmeceutiche.

LA FILOSOFIA DI OFFICINE COSMECEUTICHE

Officine Cosmeceutiche è una start up di Roma che vuole trasmettere, attraverso i propri prodotti, un grande amore verso gli animali ma anche l’ambiente. I cani infatti meritano tutto il benessere e le attenzioni che dedichiamo a noi stessi. Anche loro amano sentirsi puliti e profumati, proprio come noi umani! L’azienda è affiancata da una squadra di ricercatori esperti che controlla qualsiasi ingrediente utilizzato nella creazione delle lozioni arrivando così alla formulazione perfetta. I prodotti igienizzanti per cani di Officine Cosmeceutiche sono infatti composti in modo tale da poter prendersi cura del quadrupede sotto ogni aspetto. Ciò che fa apprezzare ancora di più l’azienda è che tutti gli articoli venduti sono bio, vegan, e cruelty free, quindi non testati sugli animali. L’obiettivo di Officine Cosmeceutiche è perciò la creazione di prodotti cosmetici che abbiano anche fini terapeutici.
La cura di manto e cute è infatti la preoccupazione principale. 

ALCUNI PRODOTTI IGIENIZZANTI PER CANI DI OFFICINE COSMECEUTICHE

“Active” è la linea di prodotti che l’azienda ha lanciato fino ad ora. Le caratteristiche che sicuramente interesseranno ad ogni padroncino sono l’utilizzo di materie prime naturali e il rispetto verso i loro clienti a quattro zampe. Officine Cosmeceutiche ha infatti a cuore anche le zone più delicate del cane, come orecchie e cuscinetti delle zampe. Per la cura di queste parti così sensibili, l’azienda propone spray zampe e gocce auricolari adatte a qualsiasi razza ed età. Per quanto riguarda il trattamento del manto, invece, nella linea Active troverai detergenti dermoprotettivi e maschere. Questi prodotti aiutano a prevenire la caduta del pelo, lo rendono morbido e luminoso e proteggono la cute. Il Deo Stop, poi, elimina i cattivi odori e protegge il cane dalle sostanze nocive. Gli articoli di Officine Cosmeceutiche sono adatti all’uso quotidiano. In questo modo, secondo gli esperti, i risultati saranno assicurati!

Visita il sito web per visionare tutti i prodotti igienizzanti per cani e conoscere le varie caratteristiche e modalità di utilizzo.
Officine Cosmeceutiche è una garanzia per te e un carico di salute e benessere per il tuo amico a quattro zampe!

Articolo di Sara Carmeci

UNA STORIA STRAORDINARIA by Carrie The Westie

Questo libro è un dolcissimo viaggio che attraverso i cinque sensi ci parla d’amore. La colonna sonora è avvolgente, sembra di sentire le note che ci accompagnano durante la lettura; così come i riferimenti cinematografici, i più romantici di sempre. .
E poi c’è Roma. Uno sfondo magico che ci parla di luoghi tipici della capitale, si trasforma in una cartolina incastonata nel libro stesso con le sue luci, i suoi vicoli e le sue trattorie. Ci sfiora Aventino, Fontana di Trevi, ci arriva il profumo del giardino degli Aranci, torna alla mente Campo dè Fiori. Roma è silenziosa e nella sua quiete  racconta tante cose ed è la cornice perfetta per il libro, in parte la protagonista.
Ma non è solo una storia d’amore. 
È il racconto di fragilità e di ferite che tentano disperatamente la propria strada per essere sanate. 
Perché Luca e Silvia sono due ragazzi comuni, ai quali ad un certo punto della vita è accaduto qualcosa che li ha cambiati. E le loro cicatrici sembrano riconoscersi tra i viottoli trasteverini e tutto diviene inevitabile.È un romanzo che fa riflettere e sognare  grazie ad una scrittura intima e scorrevole che coinvolge dalla prima pagina e ci dà speranza.

Quando si arriva alla fine non si ha voglia di girare l’ultima pagina perché i Luca e Silvia sono ormai degli amici con i quali si vorrebbe passare una bella serata mangiando pizza e magari guardando Harry ti presento Sally..